DISLALIE

Si definiscono dislalie i disturbi del linguaggio caratterizzati da difetti nella produzione di uno o più suoni consonantici: quelli più frequentemente interessati sono s, r, sc, l.

Dopo aver escluso ovvero corretto eventuali cause organiche riguardanti la conformazione delle arcate dentarie, la lingua, il palato, ecc., è bene istituire un trattamento - per insegnare la corretta posizione per l’articolazione di ciascun fonema - relativamente precoce. I risultati, infatti, sono migliori nei bambini rispetto agli adulti, nei quali gli atteggiamenti sbagliati sono più difficili da eliminare.

 

 



    HomePage      NextPage        Attività Riabilitative